Odontoiatria conservativa

L’odontoiatria conservativa ha l’obiettivo di curare i denti distrutti dalle lesioni cariose.
Nel caso di lesioni superficiali ci si limita ad asportare il tessuto dentale interessato dalla lesione e a ricostruirlo, mediante appositi materiali, in una fase successiva. In caso di carie
 profonde può essere presente una compromissione batterica anche della polpa dentale; in queste condizioni bisogna rimuovere la polpa dentale e poi procedere alla ricostruzione.
Oggi l’odontoiatra si avvale di materiali sempre più estetici e sicuri rispetto alle vecchie ricostruzioni in amalgama (color argento): in questo modo il dente ricostruito avrà un aspetto il più naturale possibile.